Presentata l’ordinanza Camerino, Sborgia: “presto la città piena di gru”

“Presto Camerino sarà piena di gru”. Così il sindaco Sandro Sborgia esordisce presentando quella che di fatto è la finestra da cui si aprono nuove prospettive sulla ricostruzione.

La città ducale ha la sua ordinanza con la quale si potranno accelerare gli aspetti burocratici delle opere pubbliche grazie ai poteri in deroga affidati ai sindaci.

Sei i progetti inseriti nell’ordinanza speciale per circa 18milioni di euro: la sede del Comune di Camerino e il teatro Filippo Marchetti impegneranno l’importo più alto, pari a oltre 9 milioni di euro. E poi la demolizione dell’edificio dell’ex tribunale; il parcheggio meccanizzato in via Emilio Betti; la Rocca Borgesca; la demolizione dell’ex scuola Betti; l’adeguamento funzionale e il restauro dell’ex sede di Banca Marche, da poco acquistata dal Comune.

“È un processo che velocizza l’iter amministrativo già in corso sulle attività di progettazione e affidamento dei lavori. L’ordinanza ci consente di procedere in maniera più spedita nella prosecuzione del lavoro già avviato in questi due anni – ha detto il sindaco Sandro Sborgia – A gennaio abbiamo riaperto Corso Vittorio Emanuele II e ciò ha permesso alle prime due attività commerciali di tornare nel cuore. Per questo serve unità d’intenti e la volontà unanime di agire in maniera unitaria. È ciò che ci siamo promessi e per cui abbiamo lavorato dal primo giorno. Con l’amministrazione comunale e il tavolo per la ricostruzione abbiamo redatto l’articolato del documento e indicato quali fossero gli immobili sui quali procedere in via prioritaria. Si tratta delle opere comprese all’interno del Psr, il Programma straordinario per la ricostruzione approvato dalla maggioranza nel consiglio comunale, lo scorso dicembre. Parallelamente sta procedendo la redazione dei piani attuativi affidati all’architetto Karrer che interessano alcuni luoghi del centro storico e le frazioni perimetrate”.

Il vice commissario alla ricostruzione Gianluca Loffredo ha sottolineato il lavoro di ricerca e sviluppato dal programma di ricostruzione presentato nel PSR dall’amministrazione comunale, nel quale sono stati illustrati i dettagli che potevano consentire le deroghe e le disposizioni necessarie per l’Ordinanza, definendola “Un lavoro a quattro mani che si svolge e si è svolta in maniera sinergica”.

L’Ordinanza dà per la prima volta attuazione al decreto “semplificazioni” del 2020, che attribuisce al Commissario il potere di realizzare interventi e opere urgenti e particolarmente critiche in deroga alla normativa vigente, salvo ovviamente quella penale e di tutela dei beni culturali. Previsto il ricorso anche ad altri meccanismi e a nuove procedure, in alcuni casi in deroga, sempre per assicurare una maggior speditezza al programma di ricostruzione.

Si potrà, per esempio, mettere a gara direttamente il progetto definitivo o inserire nei capitolati il doppio turno di lavorazione, così come gli esecutori delle opere potranno derogare ai limiti dei subappalti. E’ poi previsto un meccanismo di bonus/malus sui tempi di consegna dei lavori, con penali e premi per ritardi e anticipi, e viene istituita una Conferenza dei Servizi Speciale per acquisire tutti i pareri e le intese delle amministrazioni interessate, ad esempio sui vincoli culturali o ambientali, ma anche in questo caso con tempi ristretti, al massimo trenta giorni. Si creano le condizioni, dunque, per una ricostruzione rispettosa dei luoghi e della loro storia, dell’ambiente.

Presenti il sindaco di Camerino Sandro Sborgia; il Consigliere comunale con delega alla ricostruzione Luca Marassi che ha illustrato alcuni dati tecnici e quali saranno gli interventi e gli edifici interessati dall’Ordinanza; il Commissario straordinario alla ricostruzione Giovanni Legnini; il vice commissario alla ricostruzione Gianluca Loffredo; il Consigliere regionale Gianluca Pasqui; il Prorettore Vicario Graziano Leoni; l’Arcivescovo Francesco Massara.

Il link dell’ordinanza: https://sisma2016.gov.it/wp-content/uploads/2021/05/Ordinanza-speciale-n.4-del-6-maggio-2021-_-Camerino.pdf

La conferenza stampa di presentazione dell'ordinanza speciale Camerino

Contenuto inserito il 19/05/2021
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità