Il cuore dell’Europa a Camerino, domani l’inaugurazione della mostra

L’Archivio di Stato di Camerino spalanca le sue porte al grande pubblico con la mostra “Il cuore dell’Europa”, col patrocinio del Consiglio regionale e del Ministero dei beni culturali, che sarà inaugurata domani alle 16 a Camerino. Un lungo lavoro che ha visto impegnata la curatrice Emanuela Di Stefano insieme a Giovanna Sartori, assessore alla cultura del Comune di Camerino, e che vedrà in primo piano un documento redatto su uno dei materiali più antichi d’Europa: “La città non può e non deve rinunciare alla sua vocazione culturale – ha detto l’assessore Sartori – Siamo contenti e orgogliosi quindi di aprire al grande pubblico uno dei luoghi della cultura ancora fruibile e rimasto illeso dopo il sisma 2016. La mostra è l’occasione per conoscerci meglio, conoscere le nostre origini e scoprire più di noi e della nostra storia. In questo senso è fondamentale il rapporto con l’Università di Camerino perché quando parliamo di ricerca non vogliamo dimenticare il forte legame che la città ha col suo Ateneo, un legame imprescindibile che desideriamo consolidare sempre di più. La mostra che inaugureremo domani darà il via a un lungo fine settimana che vedrà Camerino al centro delle Giornate del Fai d’autunno e l’Archivio di Stato sarà tra i luoghi visitabili. E’ un progetto più ampio di una mostra perché abbiamo coinvolto le scuole e abbiamo in programma diverse idee per valorizzare il nostro patrimonio che rappresenta anche la nostra ricchezza. Ci proiettiamo anche verso una visione sempre più territoriale dal momento che al nostro fianco abbiamo voluto anche i Comuni di Pioraco e Fabriano a cui siamo legati proprio grazie alla carta” conclude l’assessore Giovanna Sartori. La mostra sarà visitabile fino al 15 gennaio 2020.

Contenuto inserito il 10/10/2019
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità