Conviviale CRI Camerino tra bilanci, ringraziamenti e buone notizie

Si è svolta lunedì sera nell’agriturismo “La Finestrella” la conviviale del comitato CRI di Camerino. E’ stato un piacevole momento di incontro che ha fornito anche l’occasione per illustrare l’attività di questa importante realtà del territorio e per ringraziare coloro che, a vario titolo, collaborano con l’Associazione della Croce Rossa Italiana.
A fare gli onori di casa il presidente del comitato, Gianfranco Broglia, che ha consegnato il crest della Croce Rossa al primario dell’Ortopedia dell’ospedale di Camerino, dottor Leonardo Pasotti e al primario della Medicina dello stesso ospedale, dottoressa Anna Maria Schimizzi, nominata nello scorso mese di giugno e in una delle sue prime uscite ufficiali. Entrambi hanno sottolineato il prezioso lavoro che svolge la Croce Rossa e hanno ribadito la volontà di collaborare con questo Comitato. Un riconoscimento anche al dott. Gaetano Bocci, cardiologo in pensione da sempre attivo nella CRI, al coordinatore della Centrale Operativa 118 di Macerata, Francesco Ricci, e al direttore della stessa Centrale Operativa 118 di Macerata, Dott. Ermanno Zamponi, che ha fatto il punto della situazione con previsioni per il prossimo futuro di questo importante servizio.
Presente all’incontro il vicepresidente del Consiglio Regionale Gianluca Pasqui, che nel ricevere il crest della CRI ha ribadito l’attenzione massima della Regione nei confronti della sanità di Camerino, il vicesindaco Antonella Nalli e il sindaco Roberto Lucarelli, che ha ringraziato il Presidente, il Consiglio Direttivo e tutti i volontari del comitato locale di Camerino per il prezioso lavoro che svolgono con professionalità e passione ogni giorno.
“A breve partiranno i lavori della nuova struttura di Casa Amica – ha detto il presidente Broglia a conclusione del suo intervento – la ditta costruttrice sarà individuata la prossima settimana e nel 2024 i lavori saranno completati, così come previsto nel progetto”.
Dopo il sisma del 2016 la Croce Rossa Italiana è intervenuta, in coordinamento con il Comune di Camerino, per la realizzazione del progetto “Casa Amica”. Si tratta di una struttura moderna e funzionale che sorgerà nel quartiere Vallicelle e che offrirà accoglienza diurna e notturna per anziani, assistenza medica insieme ad attività ricreative e di socializzazione e che diverrà un punto di riferimento per tutta la comunità.

Contenuto inserito il 13/09/2022

Informazioni

Nome della tabella
Autore CRI - Comitato locale Camerino

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità