Caserma dei Carabinieri di Camerino. Sborgia: “Accordo definito per un servizio fondamentale per tutto il territorio”

Soddisfazione a Camerino, dopo l’incontro avvenuto in Prefettura, a Macerata, per l’iter dell’assegnazione all’agenzia del Demanio di una parte del palazzo dell’Unione Montana Marca di Camerino da destinare alla caserma dei Carabinieri camerte. Proprio da parte del primo cittadino di Camerino, Sandro Sborgia, arriva un elogio all’operato di tutte le parti in causa e in particolare del presidente dell’Unione Montana Marca di Camerino, Alessandro Gentilucci: “Abbiamo definito le linee guida per l’accordo che prevedono prima di ogni cosa l’assegnazione dello stabile a titolo gratuito all’agenzia del Demanio per 60 anni. Siamo felici dell’esito e della definizione dell’accordo perché l’Unione Montana ha dimostrato che quando ci sono interessi comuni la cosa più importante è sempre remare nella stessa direzione – afferma Sborgia – E’ stato dissipato ogni tipo di dubbio sulla volontà di cedere lo stabile e grazie a questo lungimirante accordo la struttura sarà messo a posto investendo 5 milioni di euro. Un ringraziamento particolare da parte mia va al Prefetto Iolanda Rolli per la sua azione di mediazione e per essersi spesa affinchè andasse tutto a buon fine. Non ultimo, la città e l’intero territorio potranno contare sui servizi della Caserma. Prima di firmare la convenzione saranno necessari dei passaggi che spettano ai consigli comunali dei Comuni che fanno parte dell’Unione affinchè approvino la decisione e consentano di firmare un accordo condiviso e partecipato. Entro il 20 novembre, diciamo che potremo chiudere definitivamente l’accordo e sicuramente voglio porre l’accento sulla disponibilità e la collaborazione del presidente Alessandro Gentilucci capace di dimostrare grande sensibilità nei confronti di quello che è un servizio necessario per tutto il territorio camerte”.

Contenuto inserito il 28/10/2019
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità