Camerino, celebrata la Festa della Liberazione. Fiori sulle vie che portano i nomi dei partigiani camerti

Il 25 aprile celebriamo la Festa della Liberazione italiana. Come ogni anno, anche in questo, a Camerino non è mancata la cerimonia commemorativa in viale Giacomo Leopardi nei pressi del monumento ai Caduti della Resistenza. Il Commissario Paolo De Biagi ha presenziato alla celebrazione, insieme all’ANPI, deponendo una corona di alloro sul monumento e fiori sotto le targhe di intitolazione di vie cittadine a partigiani camerinesi.

A istituire ufficialmente la data fu la legge numero 260 del maggio 1949, presentata da Alcide De Gasperi in Senato nel settembre 1948: oggi quindi ricordiamo le donne e gli uomini della Resistenza, i tanti italiani uccisi mentre combattevano per la liberazione dell’Italia. “Commemoriamo oggi una data importante che segnò la riconquista della libertà e della democrazia; esprimiamo gratitudine e riconoscenza verso quanti si sacrificarono allora per quegli ideali, poi trasfusi nella Costituzione, e testimoniamo l’impegno a tutelarli e difenderli da ogni pericolo di ritorno alla dittatura. E maggiore deve essere il nostro impegno oggi, nel momento in cui gli echi della guerra, dei suoi lutti e delle sue devastazioni, ci giungono dai confini orientali dell’Europa” ha detto il Commissario Paolo De Biagi “Dobbiamo avere cari gli insegnamenti che discendono dal 25 aprile dai quali non si può prescindere per proseguire nel cammino di sviluppo, da allora intrapreso, verso un futuro migliore, in una cornice di civiltà, libertà e democrazia”.

Buon 25 aprile e buona festa della Liberazione!

Contenuto inserito il 26/04/2022

Informazioni

Nome della tabella
Autore Ufficio stampa Comune di Camerino - Sara Santacchi

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità