24 agosto, cinque anni fa il sisma che colpì l’Italia centrale

Il 24 agosto del 2016 alle ore 3.36 un sisma di magnitudo 6.0 scosse l’Italia Centrale.

La terra tremò nel momento in cui siamo tutti più fragili e affidiamo la nostra incolumità alla certezza che le nostre abitazioni siano un riparo sicuro dai pericoli esterni.

Nel giro di poco più di due minuti furono rasi al suolo i centri storici di Amatrice, Accumuli, Pescara e Arquata del Tronto, 298 furono le vittime accertate e più di 4000 gli sfollati.

A distanza di cinque anni le ferite di quei luoghi sono ancora evidenti, le ferite dell’anima lo sono ancora di più.

Possiamo onorare la memoria delle tante, troppe vittime del sisma solo compiendo il nostro dovere ogni giorno, nella consapevolezza che lo sforzo enorme per ricostruire, in sicurezza, i nostri territori colpiti, saranno i luoghi ove continueranno a vivere le giovani generazioni.

Contenuto inserito il 23/08/2021

Informazioni

Nome della tabella
Autore Gabinetto del Sindaco

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità