Il sindaco Pasqui scrive a Brunello Cucinelli

Una lettera a Brunello Cucinelli, noto imprenditore umbro, per chiedere un incontro in favore della comunità camerte. È l’iniziativa del sindaco di Camerino, Gianluca Pasqui, che quest’oggi ha inviato una missiva all’imprenditore del cashmere. “È un po’ di tempo che La seguo, non potendo non apprezzare le iniziative benefiche che ha assunto e sta assumendo per restituire agli abitanti di Norcia e all’Umbria alcuni edifici molto significativi, non più utilizzabili, o crollati, a causa del terremoto – scrive il primo cittadino camerte – Ritenendo gli umbri stretti “cugini”, mi sono determinato a rappresentarLe la nostra situazione. Molto è stato fatto ma tanto, tantissimo ancora manca. Non mi riferisco soltanto alla ricostruzione che non parte, ma anche ad alcune necessità che sono impellenti ed insoddisfatte dall’attuale normativa. Abbiamo perduto tutti gli spazi espositivi e di aggregazione, dei quali, mai come in questo momento, abbiamo bisogno. Mi sto rivolgendo ad un grandissimo imprenditore italiano, ad un grande uomo, per chiedere aiuto. Sarei, dunque, veramente onorato di poterLa incontrare per rappresentarLe la nostra situazione”.

Contenuto inserito il 06/05/2019
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità