Con il musical «1940» prende il via sabato 2 febbraio “La città in scena”

Tre gli appuntamenti a teatro, da sabato 2 febbraio, per “La città in scena” rassegna parallela al cartellone in abbonamento, proposta da Comune e AMAT all’Auditorium Benedetto XIII il patrocinio di Unicam e Erdis Marche e il contributo di MiBAC e Regione Marche. Sabato 2 febbraio il Gruppo Teatro in Bilico porta in scena «1940» musical scritto e diretto da Giulia Giontella con le coreografie realizzate insieme a Emy Morelli: un omaggio a una generazione di donne e di uomini che hanno attraversato l’inferno armati solo di coraggio, resistenza e amore per la vita.
In scena gli attori Luigi Vannucci, Stefania Scuri, Giulia Giontella, Stefano Severini, Claudio Cingolani, Roberta Grifantini, Emy Morelli, Luciano Birocco, Stefano Burotti, Stefano Ronconi, Claudia Caprodossi, Irene Bernardini, i cantanti Alessia Malena, Roberta Grifantini, Diego Romano, Perinelli, Stefano Severini e Marta Montecchiari, le ballerine Rossella Campolungo, Emy Morelli Irene Bernardini, Claudia Caprodossi. Le scene sono di Claudia Cingolani, le luci di Giuseppe Di Paola con Giulia Giontella, che firma la regia e le coreografie con Emy Morelli e Rossella Campolungo.
«“1940” – scrive l’autrice – richiama gli echi di un passato gravato dalla tremenda tragedia della Seconda Guerra Mondiale. È la storia di persone semplici ma piene di grandi talenti. È un ritorno al passato senza perdere di vista il presente. È la storia di Mario, un uomo fuori dal tempo che stravolge la vita di chi lo incontra inondandola di ricordi, pensieri raminghi, bruschi cambi di rotta verso una memoria che lo accompagna instancabilmente nel suo strano percorso. L’amore per la musica, per le amicizie vere e per la sua donna, figura misteriosa, piena di ombre e di grande coraggio. E poi tutti i suoi ricordi che prendono vita e luminosità per consegnarli a chi riesce a mantenere attiva la memoria. “1940” è un omaggio a una generazione di donne e di uomini che hanno attraversato l’inferno armati solo di coraggio, resistenza e amore per la vita a qualunque livello, ad ogni costo e ad ogni condizione pur di vivere. Sono i veri eroi, i ‘quotidiani’, quelli che affrontano disgrazie e tragedie che la vita mette loro davanti eppure continuano a vivere con ostinata convinzione. “1940” è anche un omaggio anche a quei tempi, alla musica, al varietà, alle canzoni immortali così radicate nelle nostre corde. A chi ha costruito un mondo diverso. A chi ci ha portato fuori dall’orizzonte più scuro. A chi non ce l’ha fatta e a chi è riuscito ad affrontare e a superare il peso di un passato così».
Lo spettacolo è in programma anche al Teatro Piermarini di Matelica il 2 marzo nella sezione ‘Contenuti Extra’ della stagione.
Biglietti (posto unico numerato a 5 euro) alla biglietteria dell’Auditorium aperta il giorno precedente lo spettacolo dalle 17 alle 19 e il giorno di spettacolo dalle ore 18.
Prevendite anche nelle biglietterie del circuito AMAT/Vivaticket, on line vivaticket.it
Informazioni al tel. 320/4346883, Ufficio Cultura Comune di Camerino via Le Mosse, 19 tel. 0737/632440 cultura@camerino.sinp.net, AMAT 071/2072439 amatmarche.net e Call Center dello spettacolo delle Marche tel. 071/2133600.
Inizio ore 21.15

Contenuto inserito il 31/01/2019

Informazioni

Nome della tabella
Autore Amat

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità