TARI: avviso modalità operative post sisma

La TARI è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani come previsto dal vigente regolamento comunale.
Per questo motivo, gli immobili inagibili, inutilizzabili, distrutti od oggetto di ordinanze sindacali di sgombero e immobili siti in zona rossa possono a buon diritto ritenersi esclusi dalla tassa presentando all’ufficio tributi, entro il 31 agosto 2017, la denuncia di cessazione delle utenze TARI (domestiche e non domestiche) indicando la nuova dimora o il nuovo luogo di esercizio per le attività commerciali.
Il modello potrà essere consegnato direttamente all’ufficio tributi aperto dal lunedì al sabato dal ore 09,00 alle ore 12,00 oppure a mezzo posta elettronica ai seguenti indirizzi allegando un proprio documento di riconoscimento:
fabio.pieroni@camerino.sinp.net
pamela.agamennoni@camerino.sinp.net
Sono comunque obbligati alla denuncia della tassa rifiuti sia i nuclei familiari che hanno lasciato la propria abitazione a causa degli eventi sismici e che hanno stabilito la nuova dimora nel Comune di Camerino, sia coloro che per lo stesso motivo ospitano persone sfollate.
Sussiste inoltre l’obbligo del contribuente di presentare nuova denuncia nel caso di ripristino dell’agibilità della propria abitazione o dell’immobile sede di attività commerciale.
L’Ufficio Tributi è a disposizione per ogni eventuale ulteriore chiarimento tel. 3357401354.

 
Data di pubblicazione:
11/05/2017
Ufficio :
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail
Questo sito è realizzato da Task srl
ed è sviluppato secondo i principali
canoni dell'accessibilità.
Recupera la password